Il lavoro socialmente utile

Lavoro&Futuro s.r.l. è un’azienda veronese che si occupa di promuovere attività lavorative all’interno delle carceri attraverso l’impiego di personale in esse detenuto, in piena armonia con le direttive del Ministero di Giustizia (obiettivo 52 – Reinserimento sociale del detenuto) e con le dovute convenzioni, Lavoro & Futuro collabora anche con il Centro Studi Nazionale RE.DI.UM.

Il credo di Lavoro & Futuro trae fonte dai diritti irrinunciabili dell’umanità ed all’interno di essi, per esprimersi con una maggiore chiarezza ed incisività, individua la Dignità della Persona ed il recupero della stessa come suo principale obiettivo decidendo di perseguirlo all’interno delle carceri italiane.

Gli impegni primari di Lavoro&Futuro s.r.l. sono:

  • Il reperimento sul libero mercato di “Clienti” ai quali offrire l’utilizzo della mano d’opera e di strutture all’interno degli Istituti di Pena.
  • Espletare tutti gli adempimenti burocratici, assumere direttamente in proprio il personale cosiddetto “ristretto” e organizzare le unità produttive all’interno dei Penitenziari.

II particolare ambito d’operatività permette a Lavoro & Futuro di garantire indiscussi vantaggi alle aziende clienti, tra i quali:

  • Prezzi molto competitivi a parità di resa e qualità produttiva; la legislazione in materia prevede agevolazioni alle aziende che impiegano personale detenuto (Legge 22 giugno 2000 n° 193 “Norme per favorire l’attività lavorativa dei detenuti”. Lavoro & Futuro assume il personale “ristretto” in conformità ai Contratti Nazionali del Lavoro e gode quindi, dei vantaggi offerti dalla legge sottoforma di sgravi fiscali; inoltre, per operare all’interno di ogni singolo Istituto, Lavoro & Futuro stipula una specifica. Convenzione con la Direzione del Carcere, che fornisce le superfici e la forza motrice destinate all’attività a tariffe molto contenute.
  • Sedi dislocate in più regioni grazie alla sensibilità dell’Amministrazione Carceraria è possibile considerare anche i progetti di carattere nazionale, con ampie coperture territoriali; eventuali accordi con Istituti dislocati in regioni diverse, sono seguiti e coordinati centralmente dall’Amministrazione stessa in qualità di ente supervisore.
  • La nobiltà del fine sociale (Il lavoro socialmente utile, appunto) porta con sé un sicuro ritorno d’immagine (iniziative particolarmente importanti, vengono riprese autonomamente dai mezzi di comunicazione) d’indiscussa utilità, anche per le certificazioni etiche.

A garanzia della bontà dell’iniziativa, segnaliamo alcune fra le aziende, quali, AMT, APTV, AMIA, FROMM Italiana S.p.A., Airone srl, Officine Franchini srl, Data4 srl, Harvard Group srl, Adpress Communication S.p.A., VMEC , PIDIGI S.p.A., Grafiche C.O.M., Acque Veronesi, AGSM, Mosaico Italiano srl (gruppo Stone Italia) Studio Progettazione Lentini, SIAV S.p.A., MAX srl, Leaderform S.p.A., Turri Oleificio, hanno già dato la loro disponibilità ad aderire alla nostra iniziativa e al disegno ministeriale a favore dei detenuti. Segnaliamo l’appoggio dato al progetto da organizzazioni di categoria quali Associazione degli Industriali della Provincia di Verona, API, IRIPA Veneto (Coldiretti), etc.